Programmi Rai

raivda_studio_radio.jpgLa radio della Rai, intesa come trasmissione emessa localmente su FM e AM (tra breve anche la radio passerà al digitale, in sigla "DAB"), risale al 1968.
Quando cominciai a fare la "Voix de la Vallée" era il 1980 e la radio, su "Radio2", prevedeva lo stacco - con l'uccellino - alle 12.10 sino al limitare del segnale orario mezz'ora dopo. C'era ancora della pubblicità della Valle e alle 14, sino alle 14.30, venivano trasmessi i programmi locali e a quell'ora andava in onda la seconda edizione della "Voix". In via Chambéry c'erano due studi radio: quello dei programmi aveva una straordinaria acustica, mentre quello del giornale radio era più piccolo.
Poi, negli anni, la "Voix" eliminò questa edizione in favore di quella delle 7.20 del mattino, spostandosi - come l'edizione classica - su "Radio1", mentre i programmi regionali finirono, con uno spazio di 45 minuti, alle 15 su "Radio2", isolati come orario e come rete.
Da lunedì 14, invece, la radio si attesta dopo la "Voix", su "Radio1", poco dopo le 12.30, per circa 22 minuti di trasmissione, a ridosso del "Gr1" per poi tornare, attorno alle 13.35, per un'altra ventina di minuti.
Una scelta di razionalizzazione che aumenta gli spazi, ponendoli in un orario più favorevole e cementando "Voix" e programmi regionali.

Registrazione Tribunale di Aosta n.2/2018 | Direttore responsabile Mara Ghidinelli | © 2008-2021 Luciano Caveri