TREINADAN!

Il tabellone del countdown a Saint-Vincent"Ogni anno se ne va e non torna più. 
Il passato, a ricordarsene, è più bello del presente, come il futuro a immaginarlo.
Perché?
Perché solo il presente ha la sua vera forma nella concezione umana; è la sola immagine del vero; e tutto il vero è brutto!"

Scriveva così, con il suo proverbiale pessimismo, Giacomo Leopardi nel suo "Zibaldone".
Non condivido l'idea che il presente sia brutto, ma che il passato e il futuro siano più belli nel ricordo e nelle speranze lo credo davvero.
E credo anche che ogni anno abbia delle sue caratteristiche che lo rendono peculiare per ciascuno di noi.
Gli auguri sono di prammatica con il caratteristico TREINADAN, che evoca il latino "strena", il regalo - l'étrenne, la strenna - di buon augurio.

Commenti

Treinadan!

anche da parte mia, sebben sia un foresto...
Quanto al povero Leopardi per essere pessimista gli bastava specchiarsi...

Suetto eun bon an!!!

Un caloroso (30.5° la massima prevista oggi) saluto a tutti i Valdostani dall' Africa lontana, specialmente ai miei compaesani di Saint-Oyen di cui oggi ricorre il patrono.

Registrazione Tribunale di Aosta n.2/2018 | Direttore responsabile Mara Ghidinelli | © 2008-2021 Luciano Caveri